It seems you're using an unsafe, out-of-date browser. CLOSE(X)

-

News

Fondazione Mantovani

– ALLA CASA FAMIGLIA DI SAN VITTORE OLONA

NEL GIORNO DI SAN VALENTINO FESTEGGIATO IL PRIMO SECOLO DI VITA DI EMILIA BOTTINI UNA ‘INNAMORATA DELLA VITA’

SAN VITTORE OLONA, 14 febbraio 2019  – Tagliare il traguardo del primo secolo di vita, per giunta nel giorno di San Valentino, non è una cosa che capita tutti i giorni.

È per questo che in Casa Famiglia a San Vittore Olona, è stato organizzato un momento speciale per festeggiare Emilia Bottini, centenaria e arconatese doc, ospite della struttura socio sanitaria Fondazione Mantovani da dodici anni a questa parte.

Presenti per la circostanza le nipoti Gianna e Attilia Bottini, con loro il sindaco di San Vittore Olona Marilena Vercesi, il presidente di Fondazione Mantovani Paolo Grazioli, con Marco Pinotti presidente della cooperativa che gestisce i servizi all’interno della Casa Famiglia di San Vittore Olona e, soprattutto, i bambini della classe quinta della primaria Ente Morale del paese che si sono idealmente stretti in un abbraccio corale attorno alla signora Emilia regalandole anche un tableau con la scritta ‘Cento abbracci da tutti noi‘ e con dei cartoncini colorati a forma di cuore.

Come Amministrazione – ha detto il Sindaco – è bello essere qui per tagliare assieme questo traguardo, tanto più in una struttura che è punto di riferimento nella assistenza agli anziani nel nostro territorio”. 

Un mazzo di fiori con una rosa rossa è stato l’omaggio che il Presidente Grazioli ha inteso fare alla signora Emilia.
A fare gli onori di casa la Coordinatrice della Casa Famiglia Carmen Colombo Galli con don Alain, sacerdote della parrocchia di San Vittore Olona.

Ed è quanto avvenuto in questi dodici anni in Casa Famiglia per la signora Emilia. “Una donna saggia ma dal carattere molto forte” come l’hanno descritta le due nipoti presenti che hanno ringraziato gli operatori della struttura per la professionalità e la competenza messa nelle cure offerte alla propria cara.
“Ha avuto una vita in salita avendo perso molto presto la mamma, si è fatta carico della famiglia e lei stessa è rimasta vedova molto giovane.
Così non avendo figli si è dedicata anima e corpo ai suoi nipoti” 
hanno aggiunto le famigliari.

La signora Emilia ha lavorato da sempre nello storico Cotonificio Bustese di Arconate.
Le sue passioni, nei momenti liberi, il giardinaggio e i suoi amati cani. Tra i suoi record invidiabili, anche il numero di nipoti e pronipoti: una ventina in tutto, con il più piccolo che ha oggi soli 4 anni.